Intelligenze scomode del Novecento

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

Presentazione

Il Novecento, secolo ricco di slanci ideali e accese passioni, ci ha lasciato in eredità il tramonto delle ideologie e la nascita di un’Europa finalmente unita ma non ancora protagonista, ed un lascito ideale ancora oggi ai vertici dei campi letterari e artistici. 

Il ciclo di incontri “Intelligenze scomode del Novecento” propone allo Spazio Oberdan, con il commento in sala di giornalisti, scrittori e accademici, la serie di documentari, da cui prende il nome, realizzata per RaiTre da Giano Accame, che racconta alcuni dei protagonisti della cultura e della politica di quel periodo.
L'iniziativa, a cura di Luca Gallesi, è promossa e organizzata da Provincia di Milano/Assessorato alla cultura in collaborazione con ARES/Associazione Ricerche e Studi.

«L'avvio del ciclo “Intelligenze Scomode del Novecento” coincide, e non a caso, con l'anno nel quale l'Italia celebra il 150° anniversario della propria Unità Nazionale - osserva il Vice Presidente e Assessore alla Cultura della Provincia di Milano, Novo Umberto Maerna - Vogliamo infatti dare voce, risalto e spazio a intellettuali e pensatori che hanno segnato profondamente il Ventesimo Secolo, caratterizzato dagli orrori totalitari ma anche da slanci ed idee che hanno reso l'Italia protagonista nel mondo. Il lascito di questi pensatori è fondato sulla rilevanza da assegnare ai valori realmente fondanti di un popolo e di una comunità: la Tradizione, l'Identità, l'Appartenenza. Le cosiddette“Intelligenze Scomode” - conclude Maerna - ci aiuteranno a essere italiani più consapevoli e fieri del grande patrimonio, ideale e culturale, che ha segnato la nostra evoluzione storica».

 

Programma

Le “intelligenze scomode” di questo primo ciclo sono:

Martedì 8 febbraio 2011, Ezra Pound, con Giulio Giorello.
L'autore del poema epico "I Cantos" è ritenuto tra i più importanti poeti del secolo scorso.

 

Alessandro Blasetti
"1860", un suo film degli anni ’30, può a giusto titolo essere considerato padre del neorealismo.

Lunedì 7 marzo, con Alessandro Zaccuri.

Louis-Ferdinand Céline
"Viaggio al termine delle notte" ha rinnovato il linguaggio rivoluzionando il romanzo mondiale.

Mercoledì 13 aprile, con Stenio Solinas.

Carl Schmitt
Uno dei più illustri giuristi del Novecento, che ha dedicato l’intera esistenza allo studio dello ius publicum Europaeum.

Martedì 24 maggio, con Claudio Bonvecchio.

Ernst Jünger
Tra i più limpidi prosatori in lingua tedesca, eroe della Prima Guerra Mondiale, fu coinvolto nel complotto antinazista di Claus von Stauffenberg.

Martedì 7 giugno, con Marcello Staglieno.

 

stemma_provincia-di-milano.jpg

 

 

 

Con tag Italia

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post
S

Als das Leben, sowie harte Leben zu genie?en, jetzt genie?en
Rispondi
C

A volte, a volte, e credo che ci sarà una fine
Rispondi