Riferimento/Commento a: "Come diffondere l'infezione mafiosa "denunciandola", ovvero Saviano l'untore".

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

Da;kiriosomega.


Saviano è giudeo/ebreo, lo afferma lui stesso… e tali sempre più comuni esternazioni sono enunciate con magniloquenza per l’appartenenza ad una razza ormai supposta “nobile”, questo ormai il giudeo/ebraico anche pubblico intendimento!


E' chiaro che geneticamente è tutta da dimostrare l'esistenza delle razze, ma sono gli stessi giudei che si definiscono, si classificano e si comportano da “razza”. Ma, per questo mio dire, non scambiatemi per razzista perché, da addetto ai lavori nel settore sanità, non credo all'esistenza delle razze biologiche al contrario dei già citati ebrei/giudei!

Ma che vuol dire ciò che ho scritto?


Semplicemente che tutti i dichiarantesi giudei/ebrei, specie se sionisti, combattono una propria guerra di rivendicazione della razza, del sionismo, della Torah, Mishnah, Talmud... che, oltre ad essere considerati testi di fede, sono stati fatti coincidere con il comportamento politico dei giudei/ebrei che altrimenti non sono considerati osservanti ... Tutto questo avviene perché il giudaismo e israele rifiutarono d'essere "grande" religione per tendere ad essere "grande" corrente politica pangiudaica mondiale e mondialista.


Però, le parole appena scritte non è possibile comprenderle a fondo senza conoscere il significato del comportamento culturale giudeo/ebreo alla luce della loro storia e costumanze. Storia che è assai complicata e molto diversa da quella trascritta e propagandata come vera dalle fedi apparentemente monoteiste che la sostengono, per loro “interesse in atto d'ufficio”, con raggiro della credulità popolare.


Modernamente, da Lombroso, per mia contezza culturale, passando per Mann, Freud… ed i <span>rabbini giudei/ebrei,  che non sono sacerdoti/preti come ce li fanno apparire,</span> quelle genti rivendicano un primato di supremazia mondiale che perseguono "ufficialmente" dal 70 nostra era con ogni arma possibile.

Armi a volte visibili, più spesso nascoste tra le pieghe di approcci economico/culturali con l’esterno del loro mondo.


Indice rilevante di ciò che ho scritto, tra i tantissimi comportamenti che giudico “anomali”, è anche quello del rabbino, il signor Shapira, che ha dichiarato, non certo per ultimo, che per interpretazione e applicazione del Talmud è doveroso uccidere un goym, letteralmente: “Un porco o bestia che bruca, cioè un non ebreo”. E ciò deve essere applicato anche quando si tratta di persone dichiarate “giuste”, o, ha sempre dichiarato il signor Shapira, anche se si tratta di bambini che potrebbero porre in pericolo l’esistenza di un solo ebreo/giudeo/israeliano…E non finisce qui l’esaltazione della loro razza e presunzione... ma non voglio tediare. Digitate Shapira... e buona lettura, oppure leggete sotto alcune citazioni … o leggete altro… ma informatevi!


E' chiaro che il caso del signor Shapira non è stato riportato dalla stampa internazionale come avviene in altri casi di profonda condanna verso altre genti perché ora sarebbe conosciuto alle moltitudini… e allora…?Allora le guerre si combattono apertamente… ed anche con il “quarto potere”. Dove starà l'ebreo/giudeo Saviano? Certo ad oggi con il quarto potere!

Perciò concordo con lo stesore del comunicato di riferimento, Uriel: "L'azione di Saviano, anche se rispondente a logiche a volte condivisibili, se non esaminate a fondo, mina la credibilità dello Stato invece di rinsaldarla!".


Ma ormai, amara considerazione, da che il capitalismo ha preso il sopravvento sì è perso il senso di distinguo tra ciò che ha necessità di essere affermato/eseguito, e ciò che è solo ipertrofia del proprio Io particolare che ad ogni costo vuole emergere!

 

                                                   DownloadedFile-copia-5.jpeg

Con tag INTOX

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post
B

A volte, a volte, e credo che ci sarà una fine
Rispondi