pulizia etnica del dissenso politico per mano giudiziaria

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

COMUNICATO STAMPA

L’ inflizione all’ avvocato Edoardo Longo della misura degli arresti domiciliari è stata appositamente gettata in pasto alla stampa nazionale da elementi interni alla procura della repubblica di Pordenone. Il collegio dei difensori dell’ avvocato Edoardo Longo ( avvocati Sandra Cisilino e Alessandro Magaraci )sottolinea il carattere assolutamente pretestuoso ed infondato sia dell’ accusa che della misura cautelare, e sottolinea come essa sia solo un  vergognoso excamotage illegale  per violare i limiti delle misure di tipo detentivo, al fine di arrestare il legale e impossessarsi della documentazione professionale e politica dell’ avvocato Edoardo Longo, avvocato incensurato, ma  scomodo ed impegnato nella ricerca culturale  revisionista, tutta attualmente sequestrata in modo assolutamente illegale. Si temono manipolazioni del materiale sequestrato. 

Saranno aditi tutti i mezzi di tutela giudiziaria contro questi metodi di pulizia etnica del dissenso politico per mano giudiziaria che ricordano  il “ caso Zuendel”.  
Si sottolinea come tale azione giudiziaria illegale promani da un pubblico ministero di sentimenti fortemente sionisti : quella Annita Sorti pubblico ministero e contemporaneamente comandante onorario della base militare USA – NATO di  Aviano ( Pordenone), che ha anche stroncato le iniziative giudiziarie  dell’ avvocato Edoardo Longo contro i riti di odio e maledizione celebrati ancora oggi nelle sinagoghe ebraiche,  ed il cui ruolo  anni fa nella chiusura del sito internet  “ holy war against ZOG” ( che pubblicava estratti de “ Il coltello di Shylock” ) sia tutto ancora  da chiarire ( vedasi :  
http://italy.indymedia.org/news/2006/09/1145503.php  ) .
 
La presente azione giudiziaria volta a distruggere l’ avvocato Edoardo Longo cade in perfetta ‘ coincidenza’ e sincronia con la crociata per la repressione del dissenso politico antisionista indetta dalla commissione parlamentare per la “ lotta all’ antisemitismo” , emanazione evidente non dello Stato italiano, ma dello stato di Israele. 
Le considerazioni sulla vicenda  sono evidenti, dato il contrapposto profilo politico dell’ avvocato Edoardo Longo e del pubblico ministero. In Italia, a causa di questi settori della magistratura,  sfuggiti al controllo di legalità democratica ed eversivi della legalità repubblicana e dei suoi principi costituzionali  liberali,  esiste ormai una vera e propria “ emergenza democrazia”. Addirittura,  all’ avvocato Edoardo Longo è stato vietato di comunicare con chicchessia, nel timore che i retroscena di questa azione giudiziaria illegale vengano integralmente svelati. Il passo a divenire un “desaparecido” è ormai  breve. Si invita a diffondere questa nota.
 
COMITATO DI SOSTENITORI DEL SITO “ ANTIZOG” ( http://antizog.splinder.com ).
                                    0.Israel Lobbyjpg

Commenta il post