NED, vetrina legale della CIA

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

Per 30 anni la National Endowment for Democracy (NED) ha subappaltato l’aspetto legale delle operazioni coperte della CIA. Senza destare sospetti, ha creato la più grande rete di corruzione nel mondo, corrompendo sindacati e padroni, partiti politici di sinistra e di destra, perché rappresentassero gli interessi degli Stati Uniti, piuttosto che quelli dei loro aderenti. Thierry Meyssan ha descritto dalla portata di questo sistema.

Nel 2006, il Cremlino ha denunciato il proliferare di associazioni straniere in Russia, alcuni dei quali presumibilmente coinvolte in un piano segreto per destabilizzare il paese, orchestrato dalla Fondazione Nazionale per la democrazia (National Endowment for Democracy - NED). Per evitare una "rivoluzione colorata", Vladislav Surkov ha sviluppato una severa regolamentazione di queste "organizzazioni non governative” (ONG). In Occidente, questo provvedimento amministrativo è stato descritto come un nuovo attacco del "dittatore" Putin e del suo consigliere alla libertà di associazione.

Questa politica è stata seguita da altri Stati che, a loro volta, sono stati presentati dalla stampa internazionale come "dittature".

Il governo degli Stati Uniti garantisce che lavora per "promuovere la democrazia in tutto il mondo." Sostiene che il Congresso può sovvenzionare la NED e che può, a sua volta e in modo indipendente, direttamente o indirettamente portare assistenza a associazioni, partiti politici o sindacati, lavorando in tal senso in tutto il mondo. Le ONG essendo, come suggerisce il nome, "non governative" possono prendere iniziative politiche che le ambasciate non potrebbero prendere senza violare la sovranità degli stati che le ospitano. L’intera questione è dunque questa: la NED e la rete di ONG che finanzia, sono esse iniziative della società civile ingiustamente punite dal Cremlino o coperture dell’intelligence statunitense colte in piena interferenza?

Per rispondere a questa domanda, torniamo alle origini e dal funzionamento del National Endowment for Democracy. Ma soprattutto, dobbiamo analizzare cosa significa il progetto ufficiale degli Stati Uniti. per “l’esportazione della democrazia”.

Più informazioni su:

www.voltairenet.org

                                       ciafinal390-3.jpg

Con tag USA

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post