Le “vergini folli”, gli usurai e i loro lacchè

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

 

Da: GENTES

 

Antichi miti narrano che le Danaidi furono condannate ad attingere acqua da un pozzo con dei panieri. E i moderni a riderci su: “Quant’erano sciocchi gli antichi che credevano a simili leggende!”. Succede poi che gli stessi prendano sul serio gli “statisti europei”. I quali statisti europei, riunitisi nei giorni 8/9 maggio 2010, hanno preso delle misure “per salvare alcuni paesi dell’Euro dall’assalto degli speculatori internazionali”.


E non si sono accorti, gli statisti europei e i loro laudatori, che stavano attingendo acqua dal pozzo con dei panieri. Come tante “vergini folli”. E difatti...... E difatti nessuno si rende conto che stiamo parlando di “carta stampata”, carta stampata alla quale viene convenzionalmente attribuito e riconosciuto un “valore facciale”: vale x Dollari, vale y Euro.


Domanda: è possibile, attingendo al “libero mercato”, contrastare coloro che attingono dalla “tipografia”? E difatti la FED stampa moneta e la presta alle Banche allo 0,25%. Con questa “carta stampata” i rapaci se ne vanno in giro cercando di collocarla ad altissimi interessi. Risposta: non è possibile fermare gli speculatori, salvo attingere ad altra tipografia. Solo che..... Solo che una simile politica possono praticarla solo degli Stati sovrani.


Ahimè! In Europa non ci stanno Stati sovrani, quelli che c’erano sono stati spazzati via dalla Seconda Guerra Mondiale. Oggi, in Europa, ci stanno dei “politici pupi” e dei “giornalisti super pupi” in mano dei banchieri. E i banchieri sono una categoria che non sa di “Patria”, non sa di “Stato” e non sa di “Popolo”. Una cricca unicamente preoccupata del loro utile.


Succede, dunque, che nei Trattati di Maastricht e di Lisbona ci sta scritto che “non si devono soccorrere i singoli Stati o i singoli Popoli in difficoltà”, ma ci si deve affidare al “libero mercato”. Nel quale libero mercato ci stanno tantissimi buoi e alcuni rapaci. La “comunicazione”, inutile dirlo, è nelle mani dei rapaci. Basta che l’agenzia Moodys dichiari che “la Grecia, il Portogallo e la Spagna rischiano l’insolvenza” perché i “risparmiatori buoi” scappino. E’ sufficiente che un banchiere tedesco (?!?) dichiari che dubita delle misure appena varate perché, dopo pochi giorni, tutto vada in vacca. Restano i rapaci che prestano, ma aumentano gli interessi. E, così facendo, strangolano gli Stati e i Popoli.


Fermarli? Si potrebbe. Ma bisognerebbe dichiarare che la BCE non pone limite per salvare i suoi soci. E che stamperà tanti Euro da contrastare, con la carta straccia che si fabbrica nelle tipografie europee, la carta straccia che si stampa nelle tipografia americane. Tanto, in entrambi i casi, si tratta di carta straccia.


Si potrebbe. Ma, per dichiararlo e per farlo, ci vorrebbero dei politici forniti degli attributi. Invece i nostri hanno tutto, tranne gli attributi. Ed eccoli a litigare sulle mille cose inutili piuttosto che puntare i piedi sulle poche cose utili. Basta leggere i giornali per avvedersi che la politica è un teatrino permanente. E pare che il “popolo bue” ne sia contento.


Almeno finora.

                                      DownloadedFile-2.jpeg


 

Commenta il post