la censura della Lega: Questi libri non li vogliamo

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

Il Carroccio invita le scuole a non adottare le opere degli autori che difendono Cesare Battisti

Un invito che ha fatto rumore. E che ha spaccato la maggioranza sia in Regione che in Provincia. L'assessore regionale all'Istruzione Elena Donazzan, del Pdl, si è messa alla testa di una crociata contro gli autori che nel 2004 hanno firmato un appello a favore di Cesare Battisti, il terrorista rosso condannato all'ergastolo per quattro omicidi, chiedendone la liberazione. Tra i quali spiccano i nomi di Tiziano Scarpa, Massimo Carlotto, Vauro e Roberto Saviano, il quale in seguito ha ritirato la sua firma. "Inviteremo tutte le scuole del Veneto a non adottare, far leggere o conservare nelle biblioteche i testi diseducativi di questi autori - ha affermato la Donazzan - un boicottaggio civile è il minimo che si possa chiedere". Una posizione che ha fatto gridare alcuni al ritorno dell'Indice dei Libri Proibiti, non esludendo il ricorso alle vie legali.


                                                     polizia-del-pensiero-copia-1.jpg

 

 Voltaire (François Marie Arouet)

Troppo spesso si dimenticano queste parole e vengono autorizzati roghi di libri, leggi speciali. Noi del Laboratorio Forza Uomo siamo contro ogni censura, contro ogni limitazione della libertà di pensiero ed insegnamento ( Art. 21 e 34 della Costituzione Italiana).

Non è facile essere coerenti e rispettare le idee altrui, anche se sono in aperto disaccordo con le nostre.

Per noi è motivo di Libertà e coerenza.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post