La bugia come prassi nella comunicazione americana

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

 

Da: STAMPALIBERA

Di: Lino Bottaro

Capo al-Qa’ida In Iraq: arrestato, ucciso, mai esistito, riarrestato, riucciso

 

Fonti Usa hanno annunciato che due leader di al-Qa’ida, Abu Ayyub al-Masri e Abu Omar al-Baghdadi, sono stati uccisi lunedì in un raid delle forze aeree statunitensi. Secondo il premier iraqeno il raid è avvenuto a 50 km da Baghdad, secondo il Washington Post in un’area 160 km più in là. Ma non è questa la maggiore incongruenza, infatti entrambi gli uomini erano stati catturati e uccisi… diverse altre volte, ma non solo: il 20 luglio 2007 il generale di brigata Usa Kevin Bergner rivelò alla giornalista Tina Susman del Los Angeles Times che il terrorista al-Baghdadi era “non-esistente“, ovvero una figura immaginaria, impersonata da un attore, creata per dare una faccia irachena a una organizzazione terroristica straniera.


Eppure ancora nel 2009 e nel 2010 agenzie e media planetari riferivano di messaggi audio e video attribuiti ad al-Baghdadi.
Quanto ad al-Masri era già stato ucciso nel 2007 (
Fox News), poi catturato nel 2008 in un’operazione congiunta Usa-Iraq (Times).
Omonimie ricorrenti o piuttosto un’amnesia generale? La propaganda bellica non ha bisogno di scervellarsi per bluffare bene: sa quanto possono essere boccaloni media, agenzie e opinione pubblica, basta saperli controllare.


Già nel 1968 lo teorizzava Edward Luttwak (oggi frequente ospite tv) in “
Colpo di stato: manuale pratico“: «Le trasmissioni radio e televisive avranno lo scopo non già di fornire informazioni sulla situazione, bensì di controllarne gli sviluppi grazie al nostro monopolio sui media».

                                                lutt180.jpg


 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post
P

Leggo: "di Lino Bottaro" ...???!!??


questo articolo in realtà l'ho scritto io, sul quotidiano EPolis, ripreso da Megachip


http://www.megachip.info/tematiche/guerra-e-verita/3557-capo-al-qaida-in-iraq-arrestato-ucciso-mai-esistito-riarrestato-riucciso.html


Una rettifica sarebbe gradita, grazie.


Paolo Maccioni
Rispondi