Il rigurgito antifascista di Valerio Evangelisti 3a edizione

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

Da:Fascinazione

Di:Ugo Maria Tassinari

 

I "rosso-bruni" Vesti nuove per una vecchia storia. Valerio Evangelisti da qualche tempo è spaventato dal rigurgito neofascista e quindi usando al meglio le sue qualità letterarie (è un romanziere della scuola bolognese) offre un importante contributo, dalle colonne del supplemento di Liberazione "Su la testa" (nella foto in basso l'ultima pagina del servizio).

Per risparmiarsi una lunga ricostruzione storica si affida a due fonti disponibili in Rete, entrambe datate: un saggio di Claudia Cernigoi (una storica triestina di rigoroso impegno antifascista: una delle poche che resiste in posizioni riduzioniste sulla tragedia delle foibe) e un altro dell'Assemblea nazionale anticapitalista, uno scritto di occasione per la polemica contro la manifestazione pro-irachena del dicembre 2003, promossa dal Campo Antimperialista.


Quest'ultimo dossier è un caso da studio: pur essendo io uno dei bersagli della campagna scatenata su Indymedia contro il corteo (avevo sottoscritto l'appello per la manifestazione ed ero "accusato" di aver partecipato a un dibattito su "Fascisteria" in un meeting promosso dagli antimperialisti) il testo saccheggia alla lettera, senza mai citare la fonte, il sito "Misteri d'Italia" di Sandro Provvisionato: ma la sezione "Estrema destra" da cui sono copiati i testi era opera mia ...


Le fonti vecchiotte ovviamente inficiano la qualità del lavoro di Evangelisti che, ad esempio, attribuisce un ruolo centrale al Partito Comunitario nazional-europeo, una formazione thiriarthiana di cui una delle poche tracce presenti in Rete è l'adesione a una manifestazione anti-Nato a Firenze, promossa dalla sinistra antagonista e divulgata da ecn, un portale dei centri sociali.
E' evidentemente questo il terreno sdrucciolevole dove si consumano alcuni fugaci incontri considerati ora disdicevoli da chi ha deciso di tenere alta la bandiera antifascista. E sarebbe allora il caso di porsi un problema in cui l'alternativa è secca. Se sulle battaglie internazionaliste (dalla Nato alla Palestina), compagneria e fascisteria finiscono per incrociarsi spesso delle due l'una: o i fasci non sono più il male assoluto e va ridefinita la scaletta dei nemici principali o forse sono sbagliate certe battaglie.


Da parte nostra riteniamo che compito degli intellettuali sia di sollevare dubbi piuttosto che arroccarsi su fragili certezze (per altro fondate su dati sbagliati: il "sito di Preve" si chiama "Comunismo e comunità", giusto per fare un altro esempio e i suoi compagni su facebook si scatenano contro la malcapitata Angela Scaparro e sul loro blog contro Evangelisti, mentre Socialismo nazionale e Gerarchia sono realtà di "fascismo di sinistra" fuoriuscite dal Fronte nazionale e il circolo contiguo di Militia di Como non ha rapporti con l'omonimo gruppo romano salito agli onori della cronaca giudiziaria).


E quindi continuiamo a preferire l'Evangelisti coraggioso promotore della battaglia di libertà per Battisti alla nuova vestale della purezza antifascista.

 

Di Seguito Riportiamo La Risposta nel Comunicato del Centro Studi Socialismo Nazionale

 

 

Ringrazio il Dr. Tassinari di aver ben evidenziato la nostra realtà e quella di Militia Como che appunto é associazione (effettivamente a noi contigua almeno sul piano di collaborazione comunitaria) costituitasi molto prima di quanto avvenuto in ambiente romano e senza particolari punti di contatto se non alcune analisi di fondo.
Per quanto attiene invece al sig. Evangelisti - proprio da come erroneamente prova ad infilarci nel "cunicolo di estrema destra" - sta la dimostrazione che il percorso per riuscire ad identificare il vero "Nemico" da combattere realmente é ancora ben lungi in taluni ambienti schematicamente legati a "miti" che di mitico hanno solo la dabbenaggine.

 

 

Cordialmente
Portavoce nazionale C.S.S.N.

 

 

img013.jpg

 

 

 


 

 

 


Con tag INTOX

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post