GIOVANNI RIENZI RISPONDE A BERTINATTI

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

Egr. Sig. Daniele Bertinatti,

ho letto attentamente quanto da Lei scritto e,poichè sono la parte in causa,mi permetterà,spero,il diritto di replica:

Leggendo il suo pensiero si evince,in modo palese,la sua acredine,non nei miei confronti - a livello personale non ci conosciamo neanche - ma,dell'intera vicenda e di coloro che si rispecchiano nella vicenda come clienti succubi o tartassati dal sistema bancario;infatti,Lei,non ha speso neanche una parola nei confronti dell'istituto - ripetiamolo è l'UniCredit - che,per puro calcolo di convenienza ed egemonia,ha deciso,pur sapendo di essere dalla parte del torto e di aver sbagliato,di scaricare le colpe del proprio operato sull'ultimo anello della catena:l'anello più vulnerabile,il più indifeso,il cliente.

E' come se Lei avesse voluto fare il "bastian" contrario;infatti,dell'intera vicenda lei ne ha estrapolato una parte e,come indefesso fustigatore,ha vomitato sulla mia persona tutto quello che poteva relativamente a quell'atto - atto di cui non ne vado fiero,un sessantenne incensurato non diventa delinguente se non viene scaraventato nell'inferno - voglio,però,per puro dovere di cronaca rispondere alle sue domande ed alle sue basse insinuazioni: AVIDITA' una persona avida non cerca dei soci alla pari e li inserisce come accomandatari (lo sono diventato io quando mi hanno lasciato),Lei li chiamerà prestanome; comunque,con questi prestanome avevo messo su 3 lavanderie classiche,2 self-service,1 rivendita alimentare con laboratorio di pasticceria ed una cooperativa di circa 30 persone che,per effetto domino quando mi hanno chiuso i conti,grazie al protesto di €. 200,00 con i soldi - no assegno - contanti sul conto (ho l'estratto conto che può farsi leggere da chiunque) sono saltate, una chicca al proposito:per effetto del castelletto,tutti i mesi,ero fuori conto per 10/15 gg dai 5 ai 30.000,00 €.,e spero di aver risposto al MOVENTE. .DI PIETRO BASSIONI se il Bassioni avesse fatto il suo dovere di avvocato,anzichè il venduto e pagliaccio - ho ancora sul tel. l'sms in cui mi dice di essere a colloquio con il pm e di stare tranquillo;infatti,dopo un pò mi è arrivata la comunicazione della nomina dell'avvocato d'ufficio - non sarei diventato un delinguente e non sarei in questa situazione. FALLIMENTO ad oggi non sono fallito,malgrado tutto,i privati,con difficoltà,sono stati tutti pagati,la banca no! SPARARE poichè non sono (non dico ero) un delinguente,non ho mai avuto un'arma addosso,per paura di fare del male ho chiesto,di proposito,una piccola arma - immediata c'era la 7,65 che ho rifiutato per paura - che la perizia,non io,ha stabilito di non essere in grado di avere effetto letale,anche l'avessi voluto ed,in questo voluto,è incluso cuore e nuca.VENDERE e RICOMINCIARE : facile a dirsi che farsi,con quale nominativo (il primo che passa per strada?),con quale banca,mi perdoni ma "Lei che lavoro fa?Quali peripezie ha subito,senza averne colpa?",il tutto deve essere documentato come la mia vicenda. DIFESA INDIFENDIBILE non Le ho chiesto di difendermi,e tanto meno obbligarlo a condividere,ma lasci che Le dica:"Non offenda la sua intelligenza nel cercare appigli sugli specchi e,tanto meno,nutrire astio ed acredine su fatti nei quali non riesce ad immedesimarsi." Da parte mia sarebbe facile augurarLe di lastricare le 7 porte dell'Inferno come io ho lastricato,ma sarebbe cattiveria gratuita e la mia dignità mi impedisce di scendere così in basso e,per dimostrarLe che non Le porto rancore,La invito a venirmi a trovare in via Po (quando non piove e fa freddo,non mangiare e stare al freddo non è l'ideale),ciao

P.S.Poichè è sembrato punto nel vivo e non li ha nemmeno sfiorati,ha degli interessi particolari con l'UniCredit,Di Pietro e Bassioni? Inoltre,il mio reato è lesioni gravi,sono stato condannato a due anni e sei mesi senza condizionale,veda se in Italia c'è un altro condannato come me,un uomo ha ucciso 8 persone condannato a 8 anni,ma lui poverino era in preda ai fumi dell'alcool e della droga,forse gli daranno la medaglia. Rienzi.jpg

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

daniele 05/09/2012 06:11


Bene! Mi rincuora sapere che per quanto ebbi a scriverle non mi serba rancore..


Tuttavia, ai fini di una maggiore comprensione in tema di dibattito e scambio di opinioni,  mi preme porle una semplice domanda: perché oltre alla sua qualificata risposta, non ha posto in
evidenza (semplicemente facendo un buon copia & incolla) il contenuto della mia di riflessione scaturita dalle sue valutazioni in ordine a quanto dice di esserle accaduto, e soprattutto a
causa di altri soggetti e non invece come io credo e affermo, per sua diretta responsabilità personale, emozionale, civile e penale?