Comunicato del Centro Studi Socialismo Nazionale

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

Siamo stufi delle pagliacciate, di chi pensa di combattere il sistema allacciando rapporti indigeribili con il Pdl e va in piazza a fare la figura dei fessi; di chi organizza manifestazioni che pur interessanti come argomenti servono solo per farsi contare e per prendere due manganellate dalle guardie facendosi prendere per il culo da indymedia; di chi sbruffoneggia per permettere poi ai "guardiani del tempio" dilanciare il solito allarme contro "il razzismo".                                                  
Insomma ci siamo proprio rotti i coglioni di tutti quelli che in un modo o nell'altro rendono possibile al sistema di svilire una volta di più il l'alto profilo ideale del socialismo nazionale che tanto ha dato – e ancora molto può dare - alla Nazione.Ed é per questo che andiamo avanti lungo la nostra Linea Retta per dare vita ad un Progetto vero e concreto prima ancora necessario avanti a tutto senza il quale non si può costruire nessun movimento capace di organizzarsi seriamente per puntare all'unico fine strategico che ci riguarda che é quello di raggiungere lo scontro con l'attuale modello di (sotto) sviluppo atlantico per arrivare alla LIBERAZIONE NAZIONALE.
Il resto sono pugnette e le lasciamo a chi non ha altro di meglio da fare.

La Redazione del Centro Studi Socialismo Nazionale

 

www.spaghettifile.com_img_325212.jpg

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post
A


Condivido in toto.


Colgo l'occasione per mettere in evidenza che nessuno di questi vuole riannodare il filo della continuità della nostra storia sociale a quella della RSI ad oggi; colpe gravissime.


vedesi appunto le costituzioni della RSI.


http://www.unitiperlitalia.it/pagina.asp?p=Attivita&IdAttivita=180


O si è nella continuità o non si è niente.



Rispondi