CINEMA. GREEN ZONE

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

 

Il film Green Zone è il nuovo film diretto dal regista Paul Greengrass, autore del noto film Bloody Sunday (targato 2002) con il quale ha vinto il premio Orso d’ Oro a Berlino. I protagonisti del film thriller-azione Green Zone sono interpretati dagli attori Matt Damon e Jason Bourne; il film Green Zone è in uscita al cinema in Italia dal 9 Aprile 2010. Per la realizzazione di questo nuovo film, il regista Paul Greengrass si è basato sul romanzo Imperial Life in the Emerald City: Inside Iraq’s Green Zone del giornalista Rajiv Chandrasekaran.

Il film Green Zone racconta la storia di una missione di guerra. I protagonisti del film, interpretati da Matt Damon e Jason Bourne, si mettono a caccia di un commerciante di armi per la distruzione di massa in Iraq. Il film Green Zone è un thriller che ha suscitato polemiche relative all’ impegno americano in Iraq perché è stato considerato troppo riduttivo.

Ma come ha affermato l’ attore Matt Damon, che interpreta il ruolo del maresciallo Roy Miller, il protagonista del film affronta la missione da soldato e da uomo leale per trovare armi di distruzione di massa e salvare vite umane. Alla fine, il protagonista del film Green Zone passerà tra trappole esplosive e aree pericolose, e scoprirà che l’ arma più pericolosa da trovare è la verità. 

La trama del film Green Zone racconta di una missione di guerra compiuta dagli americani in Iraq. La vicenda si svolge nel 2003, durante l’ occupazione americana di Bagdad. Il maresciallo Roy Miller (Matt Damon) e i suoi ispettori dell’ esercito vengono mandati a cercare armi di distruzione di massa che si ipotizza vengano nascoste dagli iracheni nel deserto. Gli americani impiegati nella missione per scovare gli ordigni scopriranno una serie di losche operazioni organizzate dai servizi segreti americani…

                                                               Il-film-Green-Zone-film-thriller-con-Matt-Damon.-Al-cinema-.jpg

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post