Ahmadinejad: l'ordine mondiale basato sul capitalismo vicino alla fine

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

 

Nel suo discorso al vertice delle Nazioni Unite sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad, ieri, a New York, ha affermato che l’amministrazione del mondo necessita della cooperazione di tutti i paesi ricordando che il mondo non può essere governato con l’unilateralismo.


Ahmadinejad ha aggiunto nel suo intervento alle Nazioni Unite: "L'ordine discriminatorio del capitalismo e i suoi approcci egemonici sono destinati alla sconfitta e si stanno avvicinando alla fine".
Il presidente iraniano criticando inoltre le stesse Nazioni Unite e strutture come

il G8 e il G20 ha ribadito: "Le strutture ingiuste e non democratiche dei corpi decisionali per la governance nei settori politico ed economico sono le ragioni per cui l'umanità si trova ad affrontare situazioni difficili come appunto l'estrema povertà".


“Coloro che tengono in considerazione solo i loro interessi non saranno mai in grado di portare la giustizia e la prosperita’ al mondo”, ha ricordato. “Dobbiamo nominare la seconda decade del millennio quella della comune amministrazione degli affari mondiali ad opera dell’ONU”, ha proposto. Il Vertice Onu di tre giornate sulla lotta alla povertà si è aperto lunedì con la presenza dei capi di stati provenienti da tutto il mondo al Palazzo di Vetro di New York. 

                                                          uniran.jpg

Con tag iran

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post