Addestrati negli USA alcuni blogger "antigovernativi"

Pubblicato il da ipharra.over-blog.it

Il doppio gioco degli Stati Uniti verso Mubarak. 

Gli Stati Uniti non costringeranno il Presidente egiziano Hosni Mubarak a lasciare la guida del Paese, ma il popolo egiziano farà in modo che a prenderne il posto sia un governo rappresentativo, dopo che si saranno tenute elezioni libere e giuste. E' quanto ha dichiarato il Presidente americano Barack Obama in un'intervista a Fox News, in cui ha ribadito il suo appello per una transizione cosiddetta "ordinata".


Si scopre intanto che il Dipartimento di Stato USA ha curato l’addestramento di alcuni blogger egiziani vicini al "Movimeto 6 Aprile" nel quadro di un programma internazionale di formazione di attivisti dei movimenti giovanili in cui figuravano alcuni antichavisti venezuelani e personaggi attivi contro l’attività delle Farc in Colombia. A renderlo noto è il sito The Daily Beast riportato nell'inserto de L'Unità di oggi.

L'utilizzo dei social network come strumento di mobilitazione antigovernativa rappresent uno dei terreni più diffusi della strategia destailizzatrice degli Stati Uniti in alcune regioni del mondo, soprattutto nell'era di Obama. La curiosità è che tra i formatori di questo gruppo di blogger figurano personaggi legati alla precedente amministrazione Bush e alla Israel lobby negli Stati Uniti.

                              lobby-ebraica.JPG-copia-1.jpeg

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post